Su “Le Iene”, il secondo capitolo dell’inchiesta di Dino Giarrusso con alcune ragazze molestate [Video]

AFFERMANO DAVANTI ALLE TELECAMERE, CHE A FARLO SAREBBE STATO IL REGISTA FAUSTO BRIZZI

0
323

Questa sera a “Le Iene”, è andata in onda la seconda parte dell’inchiesta realizzata da Dino Giarrusso, nel filmato sono protagoniste alcune ragazze che affermano di essere state molestate, scendendo anche in dettagli non di poco conto. Non si conoscono tra di loro, eppure il loro riferito coincide,

Le ragazze, senza paura sostengono che ad avere agito contro di loro è il regista Fausto Brizzi, 48enne romano. Su trenta, sono dieci di loro hanno concordemente fatto il suo. Ma è emerso anche, il coinvolgimento di diverse altre persone.

Il servizio, che è stato molto pubblicizzato, è andato in onda dopo le dichiarazioni dell’accusato che ha annunciato fra l’altro per il momento la sospensione del suo lavoro, ma ha anche detto: “mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi”.

Giarrusso, come si evince dal filmato produce svariate testimonianze di donne che parlano tutelando la loro privacy con la copertura dei loro volti e raccontano: “c’è uno studio, che era anche casa sua, con una vasca idromassaggio, la camera da letto ed il soggiorno. Mi sentivo stuprata, come una puttana, piangevo”.

Le intervistate, non hanno denunciato per vergogna, mancanza di soldi per pagare un avvocato. Tea Falco, attrice, invita le sue colleghe a denunciare, ad essere unite, perchè insieme sono più forti. I responsabili del programma, fanno sapere di essere disponibili ad ascoltare anche la versione di Brizzi in ogni momento.