Il sindaco di Messina Renato Accorinti, ha conferito una attestazione

LA CIVICA BENEMERENZA, CONSEGNATA AL POLIZIOTTO MESSINESE BRUGARELLO

0
187

Con questo comunicato stampa, l’Ufficio preposto del Municipio di Messina, tiene ad evidenziare che: “il sindaco, Renato Accorinti, ha ricevuto oggi a Palazzo Zanca il messinese Paolo Brugarello, assistente capo della Polizia di Stato, per conferirgli l’attestazione di civica benemerenza -per essersi particolarmente distinto in gesti e azioni al servizio della collettività che certamente rendono onore e prestigio alla terra natia e alla cittadinanza tutta-“.

“Brugarello, nato a Messina il 26 novembre 1977, è in servizio alla Questura di Milano. La proposta, condivisa dall’Amministrazione comunale, è nata su input del consigliere comunale, Pietro Adamo, ed è stata sostenuta da numerosi componenti del civico consesso”.

Ha dichiarato il sindaco: “è un piacere conoscere persone che con grande abnegazione ed esemplare professionalità hanno dimostrato un alto senso civico e meritano un plauso dall’intera collettività. Mi auguro che tali azioni siano da esempio anche per le future generazioni”.

Brugarello, in servizio dal 1997, si è distinto in tre azioni. Il 27 ottobre del 2010, mentre si trovava in -abiti borghesi- durante un servizio antiborseggio alla stazione di Milano Centrale, il poliziotto ha salvato un bambino scivolato dalle braccia della madre, intenta a salire sul treno per Venezia, e destinato a finire sulle rotaie. Il 30 ottobre del 2014 a Bolzano, Brugarello ha strappato alla morte un uomo di 76 anni colto da infarto nel proprio appartamento praticandogli un massaggio cardiaco. Ed infine il 4 agosto dello scorso anno, libero dal servizio ed in villeggiatura con la propria famiglia a Falcone, ha salvato da un annegamento una donna e il suo bambino”.