Firenze, piange troppo: il padre la prende a pugni

GRAVE BIMBA DI 17 MESI

0
1032

Articolo, tratto da: “www.teleclubitalia.it”.

Firenze – La figlioletta di appena 17 mesi piange troppo. Lui, in balia dell’alcool, la prende a “mazzate” e la riduce in fin di vita. E’ successo a Firenze, nella giornata di ieri (12 aprile). I carabinieri hanno arrestato un operaio di 48 anni. La piccola è stata trasportata d’urgenza all’ospedale pediatrico Meyer. Le sono stata riscontrate, a seguito di esami clinici, fratture a due costole e lesione della cuffia di un timpano. Ad accorgersi di quanto stesse accadendo la mamma della piccola grazie a una telefonata.

La donna, messasi in contatto con l’uomo, si è resa conto che il marito era ubriaco e che si lamentava del fatto che la bimba stesse piangendo. La madre della vittima ha quindi chiamato sua sorella, che è andata di corsa a casa.

Quando è entrata dentro l’abitazione, ha scoperto che la bambina era sanguinante e piangeva, in stato di choc: “così l’ha presa tra le braccia, è uscita di casa e ha dato l’allarme al 118. Il caso della bambina è stato preso in carico del gruppo Gaia del Meyer, un equipe di specialisti, tra cui pediatri, psicologi e neuropsichiatri infantili, che interviene nei casi di sospetti maltrattamenti su minori. La bimba sarebbe stata presa a pugni e schiaffi dall’uomo, prima di perdere i sensi e risvegliarsi poco dopo in preda ai dolori”.

Be Younique