Palazzo Zanca (ME): presentato il film “Io donna detenuta donna”, del noto regista Nico Zancle [Video]

SUL TEMA DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

0
2590

Presentato oggi in un gremito Salone delle Bandiere del Comune di Messina, il cast del film “Io donna detenuta donna”. Ad illustrare il progetto cinematografico il noto regista messinese Nico Zancle. Presente all’incontro il produttore esecutivo Mario Santocchio della Maxa film reduce del festival di Venezia ove ha presentato il “Ciao Nina” che ha al suo attivo anche, tra le altre, pellicole come “Felicissime condoglianze” in uscita il 2 novembre al cinema con attori noti quali Sandra Milo, Enzo Salvi, Andrea Roncato.

La storia sottesa al film prodotto dalla Maxa… di Roma e Spazio Teatro Europa 94 di Messina, racconta di una giovane donna violentata dal padre che fugge da casa ritrovandosi catapultata nel mondo spietato dello spaccio e della droga. Condotta in carcere incontrerà altre donne con storie di un vissuto altrettanto drammatico. Scontata la pena si innamorerà di un ragazzo che diventerà il suo grande amore. Ma il futuro le riserverà una amara sorpresa.

Nico Zancle che del film ne cura la regia ha ricordato i suoi pregressi da attore, i numerosi film, la sua formazione severa, il metodo Stanislavskij, Cechov. Ha nel suo intervento ricordato Luchino Visconti affermando come il neorealismo sia la palestra da frequentare tutti per migliorare la nostra società. A seguire la presentazione dei vari interpreti del lungometraggio e del ruolo di ognuno di loro.

Tra di essi attori come: “Francesco Rubirosa (dell’Accademia artistica di Milano di Pupi Avati), le attrici cinematografiche Alessandra De Marco, Sandy Costanza, Laura Mottola, ed ancora Gianluca Sciliberto interprete del film “Come un uomo” uscito nel 2016, Mario Donatone attore di “Bellissima” anno 1951, con la regia di Luchino Visconti; Francesca Li Voi; Silvia Inferrera, Argentina Sangiovanni, Marco Bertolani, Santa Costanza, Giovanna Sculco, Domenico Venuti, Alberto Molonia, Antonino Sgro, Vincenzo Aiello, Rosaria Maniscalco, Giuseppe Ribaudo, Massimo Gulletta, Salvatore Celano, Giuseppe Messina, Chicco Coci, Saverio Malara, Carmelo Santo, Giancarlo Bertolani, Salvatore Cilona, Gaetano Gemelli, Biagio Dauccio, Holly, Francesco Micari, Domenico Marchese, Ciro Giorgio, Teresa Ferrara, Matteo Sciliberto, Ornella Filippini, Lorenzo Moscogiuri, Enzo da Torino, Antonino Morabito, Aldo Lo Faro, Pino Scaglione, Giuseppe Marano, Carmelo Comito, Melina Patanè e Silvana Paratore”.

Perfetta l’interpretazione del piccolo Marco Bertolani che nel corso della presentazione del film, ha recitato una parte della sceneggiatura riscuotendo applausi e consensi. L’intento, ha affermato l’avvocato Silvana Paratore che nel film interpreterà il ruolo di Carmen, è quello di analizzare la violenza dall’interno, capire la sua origine.

Personaggi femminili smarriti e figure maschili spesso negative contribuiranno, con le loro battute, ad affrontare e sensibilizzare l’opinione pubblica su un argomento che è attuale e diffuso: “quello della violenza sulle donne la cui lotta deve essere decisa e quotidiana. Le riprese in città partiranno il 21 novembre”.

Pubblicato da Filippo Pansera su Martedì 17 ottobre 2017