A Lecce gli agenti della Polizia di Stato, hanno arrestato un 25enne rom

RESPONSABILE DEI REATI DI MALTRATTTAMENTI, LESIONI E PROCURATO ABORTO, PERPETRATI CONTRO LA SUA GIOVANE COMPAGNA

0
534

I poliziotti della Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno tratto in arresto un uomo di etnia rom, con le accuse di maltrattamenti, lesioni personali e procurato aborto tutti reati perpetrati in danno della convivente. La vicenda, è stata caratterizzata da un crescendo di episodi criminosi come ad esempio soprusi e violenze compiuti dall’uomo 25enne nei riguardi della giovane donna, picchiata in diverse occasioni del loro tormentato rapporto sentimentale.

In una circostanza, l’arrestato ha ripetutamente colpito con calci, l’addome della sfortunata congiunta tanto da determinare l’interruzione della gravidanza. Il giudice per le indagini preliminari del locale Tribunale, per tutti i fatti descritti, ha disposto la traduzione del responsabile di tali condotte delittuose presso la casa circondariale salentina.