A Messina: Esercito e scuola testimoniano la “Grande Guerra”

ATTRAVERSO DUECENTO OPERE DI STUDENTI SICILIANI, SI RIPERCORRERA' IL GRANDE EVENTO

0
1276

Nell’ambito delle iniziative per la commemorazione del Centenario della fine della Grande Guerra, il Comando Militare Esercito -Sicilia- e la Brigata Meccanizzata -Aosta-, promuovono in Sicilia la mostra itinerante denominata -La Sicilia nella Grande Guerra-.

Saranno 200 tra pannelli illustrativi e opere realizzate da una selezionata rappresentanza di istituti scolastici (scuole medie inferiori e scuole d’arte, in ragione di tre per ogni provincia) e afferenti a 14 temi di ordine sociale, culturale, economico, relativi al periodo bellico, che saranno esposti durante le 9 tappe nei capoluoghi di provincia siciliani. Il progetto, già ampiamente condiviso con le principali Istituzioni in ambito regionale, parte da Messina, storica sede della Grande Unità dell’Esercito, e si concluderà a novembre a Palermo.

La tappa inaugurale sarà allestita presso il sacrario militare di -Cristo Re- di Messina con una mostra di cimeli della Grande Guerra che aprirà il giorno 22 maggio e sarà fruibile alla cittadinanza dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle ore 16:30 alle 19:30 fino al 24 maggio con ingresso libero. Mercoledì 23 maggio presso il Teatro Vittorio Emanuele II° con inizio alle ore 20:00 alla presenza: “del Prefetto di Messina, dott.ssa Maria Carmela Librizzi, del comandante della Brigata Meccanizzata -Aosta-, Generale di Brigata Marco Buscemi, e di autorità civili e militari della città, si terrà un -Concerto Interforze dei Complessi Bandistici Militari- aperto a tutta la cittadinanza, presentato dall’avvocato Silvana Paratore, che vedrà l’esibizione della Banda della Brigata Meccanizzata -Aosta-, della Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri -Sicilia- e della Fanfara del 6° Reggimento Bersaglieri di Trapani”.

Le manifestazioni proseguiranno il giorno 24 maggio alle ore 10:00 con una conferenza presso il Tempio Votivo di -Cristo Re-, moderata dall’avvocato Silvana Paratore, che avrà come relatori: “il professor Luigi Chiara, dell’Università degli Studi di Messina, ed il professor Enzo Caruso, direttore del -Parco Museo – Forte Cavalli-“.