A Messina, gli eventi in onore di San Francesco di Paola

IERI SERA, LA TERZA EDIZIONE DELLA "SAGRA DELLA SPATOLA", OGGI ALLE ORE 18 LA PROCESSIONE PER LE VIE LIMITROFE ALLA PARROCCHIA DI SANTA MARIA DELL'ARCO

0
406

Ieri sera, in via Santa Maria dell’Arco a Messina, dove ricade l’omonima Parrocchia nei pressi del viale della Libertà, si è tenuta la Terza “Sagra della Spatola”. Il tutto, si è verificato, nell’ambito dei festeggiamenti dedicati ad un Santo calabrese. Una iniziativa, voluta dall’Associazione Portatori di San Francesco di Paola in collaborazione con l’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), cui sarà devoluto il ricavato di una raccolta benefica.

La città di Messina, è legata al “servo calabrese” anche per la traversata dello Stretto avvenuta nel 1464, che lo stesso compì sul suo mantello. Giunto infatti a Catona (Rc) con i suoi confratelli, era privo di denari. Tutti speravano che per senso caritatevole qualcuno, potesse accoglierli con sè sulla propria barca per raggiungere la sponda messinese. L’unico barcaiolo presente Pietro Coloso, si rifiutò pero’ di accompagnarli.

Dalla tradizione, giunge fino ai giorni nostri e si narra che i pescatori del borgo, verso la metà del secolo scorso dovettero attraversare un momento di penunria relativo al pescato. Decisero così, di rivolgersi direttamente al Santo, pregandolo di far cessare quei momenti. Non tardò ad arrivare un segno tangibile, ovvero una grande abbondanza di pesce per quell’anno e gli altri a seguire. Fu così, che il 2 aprile 1968 i beneficiati offrirono un “ex voto”, rappresentato da una “spatola d’oro bianco” che viene posto per adornare la statua del religioso paolano in occasione della processione che si svolge due domeniche dopo la Pasqua.

Oggi, alle ore 18, è previsto invece l’evento conclusivo della Festa con la sequela per le vie limitrofe alla Chiesa ed il successivo rientro nella stessa.