Alessandro Cacciotto (consigliere della Terza Circoscrizione – ME): “Quale sarà il futuro, per l’area di via Caltanissetta a Bisconte?”

"UNA ZONA CHE E' UN VERO E PROPRIO SFREGIO, NON SOLO PER I RESIDENTI MA PER L'INTERA CITTA'"

0
670

Alessandro Cacciotto, rappresentante del Terzo Quartiere di Messina in questa interrogazione rivolta al sindaco Cateno De Luca ed al commissario straordinario dell’Istituto Autonomo Case Popolari, ing. Leonardo Santoro, sottolinea: “in località Bisconte, insiste un’area recintata da lastre metalliche risalente allo sbaraccamento avvenuto ben 13 anni fa. L’area, inserita nell’ambito C del risanamento ex Legge 10/90, doveva servire alla realizzazione di un parco urbano per cancellare la vergogna di tanti anni di baracche”.

“Eppure, a distanza di più di un decennio dalla demolizione della baraccopoli, la situazione è rimasta non uguale ma addirittura peggiorata. L’area in questione, di competenza dello IACP, è servita e serve a tutt’oggi come discarica abusiva al punto che alcuni mesi fa è intervenuta l’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il sequestro; il rischio igienico sanitario è fortemente cresciuto con conseguenti ripercussioni sulla salute dei residenti”.

Prosegue il consigliere: “l’area è si recintata anche se in alcuni punti la protezione è stata divelta ma restano i rischi di sicurezza. Sicuramente le SS. LL. ricorderanno che qualche settimana fa, il 28 luglio 2018, una ragazza di 17 anni durante una prova di scuola guida, proprio in una porzione di area sbaraccata, a bordo di un mezzo a due ruote, è finita in un dirupo riportando seri danni fisici”.

Cacciotto, conclude chiedendo alle SS. LL. in indirizzo: “di conoscere il futuro di quest’area che rappresenta un vero e proprio sfregio non soltanto per i residenti ma per l’intera città. Il risanamento, tema centrale di questi giorni, passa anche dalla riqualificazione e dal recupero dell’area di via Caltanissetta”.