All’alba di sabato, i carabinieri di Messina hanno arrestato un 42enne

CHE STAVA RUBANDO DEGLI PNEUMATICI DA UNA MERCEDES CLASSE A, IN SOSTA

0
313

All’alba di sabato, i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato S.F., messinese di 42 anni, ritenuto responsabile di furto aggravato su autovettura e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. L’uomo, intorno alle 05.30 del mattino, è stato bloccato dai militari del Radiomobile, mentre stava smontando i bulloni dei pneumatici con cerchioni in lega di una Mercedes Classe A parcheggiata fra la via Napoli e la via Toscana. I carabinieri hanno svolto un sopralluogo nella zona constatando che poco distante, in una delle vie adiacenti, vi era un’altra auto della stessa marca e modello da cui erano state sottratte due ruote, lasciandola sul crick. Anche questa seconda vettura montava lo stesso modello di cerchi in lega della prima.

La perquisizione personale e domiciliare cui è stato sottoposto l’uomo ha permesso di sequestrare: “uno spadino e una pinza ed inoltre di trovarlo in possesso delle chiavi di un autovettura nel cofano della quale sono state rinvenute le due ruote rubate. La refurtiva è stata recuperata e restituita ai proprietari e l’uomo è stato arrestato per furto aggravato e, su disposizione della Procura della Repubblica di Messina, condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa di comparire avanti al giudice del Tribunale di Messina per l’udienza di convalida e la celebrazione del processo con rito direttissimo”.