Arrestato dai carabinieri di Patti, il responsabile dell’incendio al ristorante “La Pineta”

IL LOCALE VENNE DATO ALLE FIAMME, IL 22 MAGGIO 2018 A PIRAINO, DA UN 42ENNE DI BROLO

1428

Questa mattina, ottemperando ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Patti dottor Eugenio Aliquò, che ha accolto una richiesta del sostituto procuratore, dott. Alessandro Lia, della locale Procura della Repubblica guidata dal Capo dell’Ufficio inquirente dottor Angelo Cavallo, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Patti hanno arrestato A.V., 42enne di Brolo.

L’uomo, è ritenuto responsabile dei reati di incendio aggravato, atti persecutori e violenza privata, poiché gravemente indiziato di essere l’autore dell’incendio che causò la distruzione del noto ristorante “La Pineta”, avvenuto a Piraino il 22 maggio 2018, nonché autore di una serie di condotte persecutorie ai danni dei proprietari del citato esercizio di ristorazione. Indagate a piede libero anche due ulteriori persone coinvolte in concorso con l’arrestato in condotte di “violenza privata”.

L’inchiesta fu avviata il 22 maggio scorso, a seguito dell’incendio del ristorante “La Pineta” di Piraino, locale che fu completamente bruciato dalle fiamme con danni per circa 100 mila euro, non coperti da assicurazione. Gli immediati accertamenti eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Patti fecero emergere sin da subito la natura dolosa dell’evento.