Cornuda (TV): ombre, sulla scomparsa di Sofiya Melnyk

POSSIBILE, LA PRESENZA DI UN ALTRO UOMO NELLA SUA VITA

0
2148

Questo pomeriggio, durante il programma “La Vita in Diretta”, condotto da Marco Liorni e Francesca Fialdini, vi è stato un collegamento con l’inviata Elena De Vincenzo da casa dei genitori di Pascal Daniele Albanese il compagno (morto apparentemente suicida lo scorso 26 novembre) di Sofiya Melnyk . Nel corso della puntata, è emerso grazie al racconto di una amica (già sentita dagli inquirenti) della donna, che la stessa avesse un interesse probabilmente per un altro uomo.

La storia
Nel giallo della morte di Pascal Daniele Albanese e della scomparsa della 43enne ucraina Sofiya Melnyk svanita nel nulla dal 15 novembre, prende sempre più corpo l’ipotesi che la straniera potesse nutrire interesse per un’altra persona. Pascal, invece è stato ritrovato esanime nella villetta dove la coppia abitava a Cornuda (TV) in via Jona, 15. Il titolare delle indagini, dottor Giulio Caprarola (sostituto procuratore) ha aperto un fascicolo giudiziario ipotizzando il reato di istigazione al suicidio.

Albanese, avrebbe detto alla madre Eliane, cinque giorni dopo la scomparsa della convivente, di avere notato in lei qualche diversità, un turbamento, lui stesso temeva che qualcuno volesse farle del male.

Il padre di Daniele oggi, nel corso del contenitore pomeridiano di Rai 1 invece, ha ribadito che Sofiya come da lei stessa riferito sarebbe rimasta a cena fuori da amiche perchè avrebbe potuto far tardi e forse bere più del dovuto. Questa ultima circostanza, non ha trovato conferma, tanto che si pensa ad una bugia propalata da uno dei due protagonisti della vicenda per nascondere qualcosa.