Covid19…, in Sicilia: 102 nuovi positivi

UNA VITTIMA ED UN RICOVERO IN TERAPIA INTENSIVA

159

Sono 102 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia nelle ultime 24 ore. Si registra anche una vittima e la crescita dei ricoveri in terapia intensiva. Salgono così a 2743 i contagiati, 309 i ricoverati in ospedale, 15 dei quali in terapia intensiva (anche oggi uno in più rispetto a ieri) e 294 in regime di ricovero ordinario; 2.434 in isolamento domiciliare. I tamponi eseguiti sono stati solo 2.414 come sempre accade nel fine settimana. La vittima è una donna di 86 anni morta a Siracusa. I guariti di oggi sono 17.

Sul fronte della distribuzione territoriale è di nuovo Palermo in testa al contagio con 62 nuovi positivi, seguita da Catania con 12 e da Caltanissetta con 11 così come Ragusa. Trapani si attesta a 5 nuovi casi e Messina ne denuncia solo uno

Intanto il contagio ha raggiunto anche gli ufficio dell’assessorato regionale alla salute. Moglie e figlio di un dipendente del Dipartimento della Pianificazione Strategica, di Piazza Ottavio Ziino, sono risultati positivi al Covid19 contagiando anche il lavoratore regionale e così è scattato l’allarme in assessorato e i controlli.

Nonostante la notizia sia arrivata nel fine settimana per prudenza in assessorato è stata disposta la sanificazione dei locali nella giornata di oggi. Del caso sospetto si è appreso, infatti, nella giornata di ieri, domenica, mentre solo oggi si è avuta conferma della positività. In bvase alle notizie note non ci sarebbero problemi di contatto con altri dipendenti visto che il tutto è stato accertato nel fine settimana ma visti i tempi di incubazione del virus la prudenza non è mai troppa, dicono in assessorato regionale alla salute. Insomma dare l’esempio è un bene. Nel frattempo salgono a 10 i ricoverati in terapia intensiva negli ospeali di Palermo. Otto ricoverati all’ospedale Cervello totali con i nuovi arrivi tra ieri e questa mattina e due ricoverati all’ospedale Civico.

I ricoveri sono stati resi necessari per le condizioni critiche dei pazienti. Ormai all’ospedale Cervello i posti in rianimazione sono pieni e quindi è scattato il piano che prevede i ricoveri in altre strutture.E sono saliti a 7 anche i militari della nave militare Margottini, protagonista di una missione europea, che era ormeggiata al pontile Nato nella rada di Augusta, ricoverati all’ospedale di Siracusa. E’ ancora il mistero il contagio di 60 militari ed a questo stanno lavorando l’autorità sanitaria. I pazienti sono nell’area Covid ed hanno i sintomi classici del virus.