Csa Messina: “Vertice in Prefettura, per la vertenza del trasporto degli studenti disabili della zona dei Nebrodi”

"PRESENTI ALL'INCONTRO CONVOCATO OGGI DAL PREFETTO MARIA CARMELA LIBRIZZI"

112

Lo hanno pubblicato oggi su Facebook, i responsabili del Csa di Messina: “vertice in Prefettura per la vertenza del trasporto degli studenti disabili della zona dei Nebrodi. Presenti all’incontro convocato dal prefetto Maria Carmela Librizzi il viceprefetto vicario Antonio Gullì, il sindacato autonomo FIADEL, le amministrazioni comunali dei Nebrodi e il segretario generale della Città Metropolitana Annamaria Tripodo”.

“Al termine dell’incontro si è deciso che per i Comuni di Longi, Tortorici e Torrenova, vivini a quello di Capo d’Orlando, di chiedere alla cooperativa Genesi, che cura il servizio di trasporto degli studenti disabili nella città orlandina, se è disponibile a una integragrazione dell’appalto per farsi carico degli studenti disabili. Passaggio questo sul quale la FIADEL si è detta d’accordo e ha chiesto che il servizio sia effettuato dai lavoratori che lo hanno svolto fino a giugno scorso”.

“Per quanto concerne gli altri Comuni interessati, il Consorzio Intercomunale Valle dell’Halaesa si è offerto di mettere a disposizione un pulmino per garantire trasporto. Ovviamente -hanno puntualizzato i dirigenti sindacali della FIADEL Clara Crocè e Gianluca Gangemi- vogliamo capire se tramite il consorzio c’è la possibilità di garantire l’occupazione di tutti gli 8 lavoratori precedentemente impegnati. Siamo molto soddisfatti per il grande impegno dimostrato dal prefetto Librizzi e dal viceprefetto Gullì, che si sono attivati rapidamente per una conclusione positiva della vertenza, che potremo considerare conclusa solo quanto tutti gli autisti avranno ripreso a lavorare-“.

“Al termine della riunione al Palazzo del Governo tutti i sindaci si sono trasferiti al Dipartimento Servizi sociali della Città Metropolitana per concordare le modalità di gestione del servizio per i Comuni compresi tra Sant’Agata Militello e Tusa. Dopo questo passaggio, Palazzo dei Leoni convocherà i sindacati per un nuovo confronto”.