Due topi d’appartamento, sono stati arrestati a Messina dalla Polizia di Stato

RINTRACCIATI, GRAZIE ALLE INDAGINI POSTE IN ESSERE DALLA SQUADRA VOLANTI DELLA QUESTURA

0
720

Ennesima azione di controllo attuata dalla Polizia di Stato di Messina, che in riferimento ad un episodio accaduto specifica: “avevano tentato di mettere a segno il colpo ai danni di un’anziana donna. Sono stati arrestati ieri dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina i due responsabili, entrambi messinesi, Valentino Vadalà pluripregiudicato di anni 32 e Rosario Caruso quarantaduenne. Il furto lo avrebbero consumato entrando dalla porta in alluminio posta nel terrazzo dell’abitazione; sono stati interrotti dalle urla di una vicina”.

“I poliziotti intervenuti sul posto rinvenivano, giusto nel terrazzo dell’appartamento della vittima, un cacciavite, uno zaino, un crick, l’imposta danneggiata oltre che una serie di informazioni. Tra queste la presenza di un Opel Agila grigia con gli stop rotti posteggiata nei pressi dell’immobile proprio nel momento in cui si stava per consumare il fatto. L’attività di indagine serrata ed immediata permetteva agli operatori di rintracciare la macchina sopra descritta e con lei i presunti autori del tentato furto”.

“Negavano inizialmente la paternità del mezzo che, intestato ad altro soggetto, dagli accertamenti effettuati, risultava comunque nella disponibilità di uno dei complici. Quest’ultimo, precisamente il Vadalà, messo alle strette recuperava le chiavi che aveva nascosto nella cuccia del cane”.

“All’interno dell’autovettura i poliziotti trovavano altro materiale atto allo scasso ed un ulteriore zaino. I due venivano pertanto condotti presso gli Uffici di Polizia dove confermavano ogni responsabilità, venivano tratti in arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa di essere giudicati con rito per direttissima”.