Emanuele Reali, il carabiniere morto a Caserta per catturare alcuni banditi

MA UNO DI LORO E' GIA' LIBERO

0
161

Il vice-brigadiere (del Nucleo operativo dei carabinieri di Caserta) Emanuele Reali di 34 anni è morto investito da un treno mentre inseguiva un gruppo di malviventi, martedì pomeriggio. Uno dei ladri che fuggivano, malgrado la sua cattura iniziale è già libero (se la caverà con un obbligo di dimora a Napoli) altri due sono ristretti ai domiciliari mentre si sta ancora cercando il quarto componente della banda, quello sulle tracce del quale si era lanciato il militare.

Al momento dei tragici fatti l’appartenente all’Arma, era in borghese e non si è accorto dell’arrivo del convoglio ferroviario che lo ha travolto ed ucciso sul colpo all’altezza di via Ferrarecce. Con la sua scomparsa, lascia nel vuoto la moglie e due figlie. Domani nella Comunità campana, il sindaco ha disposto il lutto cittadino in concomitanza con la celebrazione dei suoi funerali.