Francesco Morcavallo (avvocato – Milano): “Da più di 10 anni, denuncio le storture nel sistema degli affidi” [Video]

"CHE NON RIGUARDEREBBERO SOLO BIBBIANO"

159

Nel corso de -La Vita in Diretta Estate- su Rai1, nel pomeriggio dell’1 agosto la conduttrice Lisa Marzoli ha intervistato l’avvocato Francesco Morcavallo ex magistrato dell’Ufficio Giudiziario minorile bolognese.

Ecco cosa ha riferito Morcavallo: “direi che non andavano le stesse cose che non vanno oggi, cioè quelle che emergono a Bibbiano e che in Italia sull’onda della notizia di cronaca cataloghiamo come il -sistema Bibbiano-. La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo da anni lo cataloga come un sistema italiano, cioè decide sulle sorti di bambini, ragazzi e famiglie, sulla base di ciè che è riferito nelle relazioni che provengono dall’esterno. Quindi senza che il giudice accerti, se alla base delle valutazioni contenute in quelle relazioni ci sono fatti e se quei fatti sono veri. Cioè, senza che il giudice faccia sostanzialmente quello che è il proprio lavoro”.

La Marzoli, ha chiesto… chi sono i soggetti più a rischio in questo sistema di affidi?

Risposta: “questo è il grande problema, che i soggetti più a rischio sono i soggetti più deboli, i soggetti più in difficoltà. I soggetti che si rivolgono…, le persone che si rivolgono al Servizio Sociale per condizioni di disagio, di povertà, oggi faticano a chiedere aiuto perchè sanno di mettere a rischio i propri figli. Cioè temono, che vengano portati via i loro figli. Persino le donne, o le persone che vengono maltrattate o violentate ci pensano prima di denunciare ormai se hanno figli, perchè il timore che vengano messi in protezione insieme ai loro figli poi venga allontanato il figlio e non più protetta la vittima”.

Ancora Morcavallo rispondendo ad un quesito della giornalista: “inadeguato, inidoneo, non vuol dire nulla, oppositivo vuol dire che non va d’accordo con una soluzione proposta dai Servizi Sociali, poi non c’è un modello di fronte al quale vagliare l’idoneità o inidoneità. Ecco perchè sin da quando…, sin dagli anni tra il 2009 ed il 2013 io insieme anche alle colleghe Stanzani che non c’è più e Mauro Imparato che era un giudice onorario del Tribunale dei Minori di Bologna dicevamo, dobbaimo andare a vedere se dietro questa genericissima valutazione priva di significato ci sono fatti.. primo, secondo… se ci sono fatti se quei fatti sono veri…”.

Intervento completo dell'ex giudice Francesco Morcavallo a La Vita In Diretta 1 agosto 2019

Pubblicato da Giustizia per Anna Giulia. su Venerdì 2 agosto 2019