I carabinieri di Catania, hanno effettuato due arresti

NEI RIGUARDI, DI ALTRETTANTI 27ENNI DEL LUOGO, RESISI RESPONSABILI DI UNA RAPINA COMMESSA CONTRO UNA COPPIA DI TURISTI

842

Gli uomini dell’Arma, che hanno eseguito la misura giudiziaria nel corso di un episodio accaduto nelle scorse ore, in una nota scrivono: “i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania piazza Dante collaborati dai colleghi della locale Stazione hanno arrestato nella flagranza due catanesi, entrambi di 27 anni, per concorso in rapina impropria e lesioni personali. Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle ore 14, in via Vittorio Emanuele i predetti a bordo di una Fiat Punto hanno adocchiato una coppia di turisti tedeschi, madre e figlio di 45 e 27 anni, davanti ad un albergo che si preparavano per la partenza caricando i bagagli in una Fiat 500, presa a noleggio”.

“Approfittando di un attimo in cui le vittime avevano lasciato incustodita l’auto, i malviventi accostavano il proprio mezzo alla Fiat 500 e velocemente uno di loro scendeva asportando i bagagli dall’auto a noleggio. Le vittime accortesi subito del furto, reagivano cercando di bloccare i ladri. In quel preciso istante, dietro l’auto dei malviventi, sopraggiungeva una pattuglia del Nucleo Operativo che notata tutta la scena criminosa interveniva bloccando il mezzo dei fuggitivi e i due delinquenti”.

“Le vittime sono state trasportate e medicate all’Ospedale Vittorio Emanuele dove i sanitari hanno riscontrato delle contusioni ed escoriazioni guaribili rispettivamente in 30 giorni alla madre e 5 giorni al figlio. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati nel carcere di piazza Lanza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria”.