I componenti della Commissione Politiche Sociali di Messina, ipotizzano la costituzione di una Agenzia o Istituzione

QUESTO E' QUANTO EMERSO NEL CORSO DELLA SEDUTA ODIERNA, INIZIATA ALLE ORE 11.50

0
229

Presieduta da Cristina Cannistrà, si è riunita stamane a partire dalle ore 11.50 la VII^ Commissione (Politiche Sociali, Volontariato, Pari Opportunità, Politiche di Integrazione, Politiche del Lavoro, Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, Politiche Giovanili) di Palazzo Zanca, per la trattazione degli argomenti posti all’ordine del giorno.

Dopo l’approvazione del verbale della precedente seduta, nei lavori odierni si è discusso sul resoconto dei Servizi Sociali gestiti dal Comune di Messina. I commissari ritengono che alla luce delle criticità emerse in questi anni sia divenuta necessaria la creazione di una Agenzia o Istituzione che sia volta all’internalizzazione della gestione corrente, con l’obiettivo di ottimizzare le risorse umane e l’erogazione dei Servizi aglim utenti.

Questo argomento, verrà trattato in occasione del prossimo appuntamento previsto per giovedì prossimo alle ore 10.30 in prima convocazione ed alle 11.30 in seconda. In questa circostanza dovrebbero essere presenti l’assessore ai Servizi Sociali Alessandra Calafiore (assente oggi per precedenti impegni istituzionali) ed il dirigente del Dipartimento, l’avvocato Domenico Zaccone.

La Cannistrà ha riferito: “in considerazione del fatto che ad oggi non sono state istituite le figure del Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza e del Garante della persona con Disabilità, ho proposto di portare a termine le procedure già avviate. In tale ottica è stata inoltrata una richiesta al dirigente competente per l’invio al Consiglio Comunale degli atti per la nomina del Garante dei diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza, che riguarda un bando già espletato, e ho chiesto inoltre di provvedere alla pubblicazione del bando per la nomina del Garante della persona con Disabilità, tenuto conto che il regolamento per la sua istituzione è stato approvato ad aprile del 2018. L’Aula ha accettato le mie proposte, condividendone il percorso e le strategie”.