I consiglieri comunali di Messina, Gioveni e Rizzo, interrogano il sindaco De Luca

SUL NUOVO PALAZZO DI GIUSTIZIA

0
641

Massimo Rizzo e Libero Gioveni, consiglieri comunali di Messina, interrogano il sindaco Cateno De Luca chiedendo delucidazioni sulla realizzazione del nuovo Palazzo di Giustizia.

I due domandano in particolare: “se ancora sia disponibile il finanziamento a suo tempo previsto ed il suo ammontare; se l’Amministrazione voglia effettivamente intervenire al fine di risolvere l’annoso problema della realizzazione del nuovo Palazzo di Giustizia; in caso affermativo, conoscere se intenda procedere alla costruzione di un cosiddetto Palagiustizia satellite ovvero alla realizzazione di una vera e propria cittadella giudiziaria”.

“Nella prima ipotesi, occorrerà individuare un sito nelle adiacenze dell’attuale Palazzo di Giustizia, al fine di non ostacolare l’attività lavorativa di avvocati, personale amministrativo e forze di Polizia che dovrebbero organizzare il proprio lavoro in due diversi palazzi, nonché un’agevole fruibilità da parte dei cittadini, avuto anche riguardo alla circolazione stradale”.

“Nella seconda ipotesi, andrebbe individuata un’area sufficientemente ampia da poter contenere tutti gli uffici che espletano attività giudiziaria ed amministrativa strettamente connessa. Per l’approfondimento della questione, occorre il coinvolgimento dei rappresentanti istituzionali della Magistratura, dell’Ordine degli Avvocati, dei sindacati del personale amministrativo e di tutti gli operatori del settore, affinché possano fornire un contributo utile alla individuazione ed alla risoluzione delle problematiche che affliggono gli addetti ai lavori ed i fruitori del Servizio giustizia”.

“Valuti il sig. presidente del Consiglio, che legge per conoscenza, l’opportunità di convocare una seduta aperta del Consiglio Comunale, alla presenza dei soggetti sopra indicati, avente all’ordine del giorno la questione di cui trattasi”.