I poliziotti del Commissariato di P.S. di Barcellona P.G., hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, emessa dal GIP di quel Tribunale, nei confronti di un quarantanovenne originario di Agrigento

SI È AGITO VERSO DI LUI, AVENDOLO RITENUTO RESPONSABILE DEL REATO DI ATTI PERSECUTORI COMMESSO AI DANNI DELLA EX COMPAGNA

203

I poliziotti del Commissariato di P.S. di Barcellona P.G., hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, emessa dal GIP di quel Tribunale, nei confronti di un quarantanovenne originario di Agrigento, ritenuto responsabile del reato di atti persecutori ai danni dell’ex compagna.

Il provvedimento è scaturito a seguito del lavoro d’indagine svolto dai poliziotti, coordinati dall’Autorità Giudiziaria, che ha permesso di delineare le condotte delittuose dell’uomo. In particolare lo stalker, non accettando la fine della relazione sentimentale, ha molestato la vittima con numerosi episodi di minacce e pedinamenti, in modo tale da cagionarle un perdurante stato di ansia e di paura ingenerandole un fondato timore per la propria incolumità.