Il decesso avvenuto la notte scorsa all’Ospedale Garibaldi di Catania, della ragazza 25enne messinese Ylenia Grazia Bonavera

È GIALLO SULLE CAUSE DELLA MORTE..., COSÌ COME QUELLO PER UNA PRESUNTA POSITIVITÀ ALLA COCAINA

0
795

Sembra essere stato, come un tragico appuntamento con il destino punteggiato di sofferenze, quello riservato la scorsa notte alla ragazza 25enne messinese Ylenia Grazia Bonavera che e’ deceduta la notte scorsa all’Ospedale Garibaldi di Catania… dove ha fatto il suo ingresso con una ferita da arma da taglio ad una clavicola.

Ylenia fra il 7 e l’8 gennaio 2017 scampo’ alla morte quando venne aggredita presso casa sua alle case gialle di Bordonaro a Messina dall’allora fidanzato 24enne Alessio Mantineo che le riverso’ addosso della benzina contenuta in una bottiglia causandole ustioni sul 13% del corpo.

La giovane si trovava per lavoro, nella Citta’ etnea dove aveva preso in affitto una abitazione. Dell’episodio avvenuto nelle scorse ore, se ne stanno occupando i responsabili della locale Squadra Mobile, che hanno sentito la persona che ha trasportato al Nosocomio la malcapitata, nel tentativo di ricostruire le sue ultime ore di vita e con chi si e’ incontrata.

I giudici della Procura della Repubblica, hanno istruito una inchiesta disponendo l’autopsia che potra’ dare maggiori certezze sulla vicenda. Gli inquirenti sono stretti in un rigoroso riserbo, circa la causa della dipartita escludendo che sia stata una coltellata ed attribuendo il tutto ad una probabile overdose di droga mischiata con alcol, come evidenziato da una prima ispezione cadaverica.

Secondo quanto accertato dagli agenti della Polizia di Stato, la donna è arrivata nella Struttura ospedaliera già in gravi condizioni, anche se finora non ci sono conferme sulla positivita’ alla sostanza stupefacente da parte di Ylenia.

Su Facebook, la Bonavera ha fatto la sua ultima “diretta” 22 ore fa ed e’ ritratta in auto mentre ascolta e canta una canzone d’amore napoletana. Sul suo profilo col nome di “Dolce stella” aveva scritto… “fidanzata ufficialmente”.

Ed ancora: “Accanto a me voglio persone sincere, positive come sono io… la vera amicizia non esiste. E’ un mondo perso ed è brutto perché io con una persona mi ci devo confidare ma mi devo anche fidare ed al giorno d’oggi so per certo che è impossibile”.