In Consiglio Comunale a Messina, questa sera e’ stata approvata una mozione di indirizzo risalente al periodo accorintiano

E' STATA DECISA, L'INTITOLAZIONE DELLA STRADA CHE PASSA DAVANTI AL COMUNE COL NOME: VIA DEI COSTRUTTORI DI PACE, GIUSTIZIA E NONVIOLENZA

335

In Consiglio Comunale a Messina, questa sera e’ stata approvata una mozione di indirizzo risalente al periodo accorintiano, affinche’ la strada (priva di nome) che si trova davanti a Palazzo Zanca fosse nominata come… “via dei costruttori di pace, di giustizia e nonviolenza”.

Nell’Aula del Consesso al Comune peloritano,  ciò’ si e’ scelto malgrado la Giunta di Cateno De Luca avesse scelto di non dare seguito all’atto chiedendo un parere alla Prefettura.

Quanto e’ accaduto oggi, preannuncia possibili frizioni che potrebbero accadere lunedi’ in occasione dell’esame del provvedimento “Cambio di Passo”… (tanto desiderato dal sindaco De Luca) che se non dovesse essere approvato dovrebbe condurre alle dimissioni del primo cittadino.

Ecco, cosa si e’ verificato: la delibera, transitata tra gli scranni stava per non essere esaminata perche’ Nino Interdonato consigliere comunale di Sicilia Futura prospettava di posticiparne l’esame aspettando la decisione dei responsabili del Palazzo di Governo.

Il capogruppo di Ora Sicilia (il Movimento che fa riferimento all’onorevole Luigi Genovese) Salvatore Sorbello, che nell’ultima settimana si è contrapposto all’Amministrazione deluchiana, ha convinto i colleghi a votare contro la mozione.

Successivamente questa e’ stata la votazione: 13 favorevoli Salvatore Sorbello (Ora Sicilia), Benedetto Vaccarino (Forza Italia), Dino Bramanti (Lega), Francesco Pagano (Ora Messina), Paolo Mangano, Cristina Cannistrà, Andrea Argento, Giuseppe Fusco (portaVoce dei 5 Stelle), Gaetano Gennaro e Libero Gioveni (PD), Alessandro De Leo (Gruppo Misto), Alessandro Russo e Massimo Rizzo (LiberaMe).

Coloro che si sono astenuti, ed hanno espresso la propria contrarieta’: Nino Interdonato (Sicilia Futura), Nicoletta D’Angelo (Misto), Dario Zante (Forza Italia). Giandomenico La Fauci (Ora Messina), un contrario (Salvatore Serra del Misto).