La malasanità a Messina, raccontata da “Voce di Popolo” [Video]

L'ASSURDA MORTE, DI RAIMONDO TOMASELLO AVVENUTA LO SCORSO 19 MARZO

0
1979

Voce di Popolo, la trasmissione di Giuseppe Bevacqua, affronta la storia relativa alla scomparsa di un paziente messinese e scrive: “si chiamava Raimondo Tomasello. Era in attesa di trapianto di cuore dal 2005 a causa di una cardiomiopatia dilatativa congenita. A causa di una polmonite è stato trasportato d’urgenza al Policlinico universitario di Messina, ma i soli 11 posti di terapia intensiva erano tutti occupati”.

“Il protocollo prevede il trasferimento d’urgenza (con elisoccorso) presso il primo ospedale disponibile. Viene così elitrasportato a Caltagirone, ospedale (secondo la famiglia di Tomasello), non attrezzato per questi casi. Tomasello muore così lontano da casa il 19 marzo alle 23.47. La famiglia invoca giustizia per un sistema sanitario che non è più a misura di paziente ma solo a misura di spending review”.

“E poi il Policlinico, all’Unità Coronarica… dove i parenti dei pazienti devono portarsi l’acqua da casa per lavarli. I bagni sarebbero con acqua stagnante, ed i muri con muffa. Un ambiente che dovrebbe essere sterile”.