Libero Gioveni (Partito Democratico – ME): “Ecco perchè, sono importanti le Commissioni consiliari”

"CIO' E' FONDAMENTALE, ANCHE IN RIFERIMENTO AD UN ERRORE MACROSCOPICO CHE ABBIAMO RILEVATO NELL'ATTO COSTITUTIVO DELL'AGENZIA PER IL RISANAMENTO"

0
201

L’esponente piddino Libero Gioveni, consigliere comunale di Messina fa chiarezza sul nuovo soggetto giuridico che dovrà occuparsi delle politiche di sbaraccamento della Città.

Gioveni chiarisce: “ecco perchè sono importanti le Commissioni consiliari, perché servono ad esaminare e approfondire gli atti e le delibere (nonché a migliorarle se è il caso) come quella importantissima che domani sera ci accingeremo ad approvare”!

POTEVATE E POTEVAMO MAI IMMAGINARE CHE: “una delibera così importante avrebbe contenuto un errore così –MACROSCOPICO– che, se non ci fossimo accorti oggi, avrebbe inficiato e reso illegittimo tutto il provvedimento?”.

“Ebbene sì, oggi in Commissione Bilancio, è emerso, grazie alle consultazioni avute in quasi 6 ore di lavoro con il Segretario Generale e con il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, che la delibera è VIZIATA DA UN ERRORE FORMALE che però, approvandola così come è, diventerebbe -SOSTANZIALE-“!

“In pratica, nella delibera è previsto che l’Agenzia avrebbe una natura giuridica di -Ente pubblico ECONOMICO-, mentre nello Statuto della stessa Agenzia viene riportata come -Ente pubblico NON ECONOMICO-“!

“Non vi sto qui a spiegare la differenza fra le due diciture, ma è ABISSALE, perché significherebbe STRAVOLGERE quasi tutto, ivi compresi i pareri tecnici, anche perché l’Ente -economico- presupporrebbe anche la stesura del Piano Economico Finanziario, che in atto NON ESISTE”!

NON SO E NON LO VOGLIO SAPERE CHI HA COMMESSO L’ERRORE, ma: “questa è una ulteriore riprova dell’importanza delle Commissioni in seno al Consiglio Comunale, che domani sera, grazie al mandato che abbiamo dato oggi ai dirigenti di correggere l’atto, potrà (mi auguro) votare la costituzione dell’Agenzia approvando un atto che, proprio con queste opportune correzioni, sarà senz’altro un atto legittimo”.

“Quindi per favore, basta con le polemiche, nessuno in Consiglio vuole fare ostruzionismo, ma vuole semplicemente assicurarsi, come è stato fatto appunto oggi, che la delibera da votare sia legittima e (giusto per usare un termine caro al sindaco)… una delibera SENZA SE E SENZA MA”.

Segui Messina Magazine su YouTube