L’Udienza sul caso Fenapi, rinviata all’11 luglio dal g.u.p. Simona Finocchiaro

PER UN LEGITTIMO IMPEDIMENTO DEL NEO SINDACO DI MESSINA, TRA GLI INDAGATI DI QUESTA INCHIESTA

560

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Messina, dottoressa Simona Finocchiaro, ha rinviato l’udienza (riguardante il caso Fenapi) odierna al giorno 11 luglio, per un legittimo impedimento dell’imputato Cateno De Luca (neo sindaco della città dello Stretto), eccepito dal suo difensore Carlo Taormina, al quale si è opposto il pubblico ministero Francesco Massara.

L’avvocato Taormina, ha fatto valere innanzi all’organo monocratico improrogabili impegni di carattere istituzionale ai quali adempiere in sede palermitana, all’Assemblea regionale siciliana, dove il neo primo cittadino è atteso sia per i lavori della Seconda Commissione consiliare convocata per la mattinata di oggi, che per la riunione del Gruppo misto del quale è presidente. Tutto ciò, anche per definire le questioni relative alle proprie dimissioni da deputato. La sua scelta, avverrà entro i prossimi 60 giorni come De Luca ha già annunciato (in precedenza) di voler fare optando per la sindacatura del Comune di Messina, lo farà in anticipo, entro un mese.