“L’uomo che fa’ e disfa a proprio piacimento, quello che -io sono io e voi non siete un cazzo-“

LO RIFERISCE IN QUESTO TESTO BILGIU, RISPETTO ALLE DECISIONI ODIERNE ASSUNTE DAL SINDACO DI MESSINA CATENO DE LUCA, SUL GIARDINO DELLE LUCI DI PIAZZA CAIROLI

492

“L’uomo che fa’ e disfa a proprio piacimento, quello che -io sono io e voi non siete un cazzo”. A dirlo e’ BilGiu riguardo alla vicenda odierna del Giardino delle Luci e le decisioni assunte dal primo cittadino peloritano Cateno De Luca.

Prosegue, BilGiu: “l’uomo che ha reso e sta rendendo Messina il proprio feudo imponendo il suo verbo, i suoi modi, e che tratta la città ed i suoi cittadini secondo le proprie -paturnie-, l’uomo solo al comando… insomma il nostro Sinnaco, che sceso da Ciumidinisi, è venuto a portarci civiltà, socialità, e altre splendide cose di cui i messinesi sconoscevano l’esistenza, ha parlato…! Ha mostrato il petto dicendo che è solo e soltanto colpa sua, che lui solo è il responsabile di ciò che si è verificato a piazza Cairoli, ma che naturalmente provvederà a sistemare le cose, e vedrete che avrà una scusa, una giustificazione plausibile per tutto ciò…! Caro signor Sinnaco, lei semplicemente manca di buon gusto, non ha il senso del bello ed è poco elegante, è pieno di se ed i suoi collaboratori servono solo a far lievitare la sua personalità visto che loro a quanto pare ne sono sprovvisti, considerato che non sono capaci nemmeno di farle vedere gli errori che commette…”!

“Caro signor Sinnaco, lei è sprovvisto di forma e di sostanza, anche se ostenta -sicurezza-, sulla forma meglio lasciar perdere, sulla sostanza, le faccio notare che come sta gestendo lei l’amministrazione della città, un curatore fallimentare avrebbe fatto di meglio, e soprattutto per svolgere il suo lavoro non avrebbe chiesto i voti dei cittadini che non avrebbe avuto mai, basterebbe osservare ad esempio il capitolo partecipate, quante ne ha create e quanti suoi -uomini- ne fanno parte, basterebbe dare un occhiata ai Servizi Sociali come vengono gestiti, da chi, con quali mezzi e personale e magari osservare ciò che sta accadendo, io personalmente non sono stupito dal suo modus operandi, quindi che dirle signor Sinnaco, lei sostiene e dice di essere -trasparente-, io mi permetto di farle notare che lei non è figlio di -vetrai-“.

P.s.: “Signor Sinnaco, dia un occhiata al Natale organizzato ad Empoli. Gratis, e. Auguri. http://www.firenzetoday.it/cr…/empoli-citta-natale-2019.html”.