Marika Cassimatis (Genova): “La medusa spiaggiata…”

"PER FORTUNA, IL 15 MARZO C'E' UNO SPARUTO GRUPPO DI OSTINATI CHE SI PRESENTA IN TRIBUNALE A GENOVA, A RIVENDICARE UN SIMBOLO CHE QUESTO PARTITO ANTIDEMOCRATICO NON MERITA"

0
581

Marika Cassimatis, di Genova (professoressa) ex candidata a sindaco della cittadina ligure, prima accettata poi esclusa dal MoVimento Cinque Stelle, in un post su Facebook scrive: “il Partito di Di Maio ha un problema democratico sul quale sorvolano tutti. Chi c’è alla plancia di comando? Uno staff opaco dove nomi e cognomi sono secretati. Chi decide le alleanze? Un informatico che studia febbrile gli algoritmi e i.like sui post nei social?”.

“Di Maio non affronta mai un contradittorio, non sarebbe in grado di gestirlo perchè recita un copione. Per questo ora c’è la campagna contro i giornalisti, demonizzati e ostracizzati perche’ fanno domande fuori copione. Le domande sgradite non devono essere fatte, pena la macchina del fango come quella che ha colpito da sempre i dissidenti. Ma non sento alzarsi voci autorevoli a difesa della liberta’ di stampa, anzi”.

“Per fortuna c’è uno sparuto gruppo di ostinati che il 15 marzo si presenta in Tribunale a Genova a rivendicare un simbolo che questo Partito antidemocratico non merita di portare avanti. #didiam5s #polveredi5stelle #davidecontrogolia il fascismo, ricordiamo, si alimenta di indifferenza e si puo’ mascherare sotto la finta pelliccia dell’agnello e del giullare di corte”.

Be Younique