Marilena Mangano (sorella di Lorena): “Se si ammettono le proprie colpe, non si dovrebbe chiedere nessun ricorso”

LE DICHIARAZIONI, SONO RELATIVE ALLA SENTENZA D'APPELLO CHE DOVREBBE ESSERCI GIOVEDI 15, PER LA MORTE DELLA STUDENTESSA ORLANDINA INVESTITA IL 25 GIUGNO 2016 IN VIA GARIBALDI A MESSINA

0
318

Marilena Mangano, sorella di Lorena, in previsione della prossima sentenza d’appello del processo prevista per giovedì 15, sottolinea: “se si ammettono le proprie colpe, se si riconosce la propria responsabilità in tutto e per tutto, se si ritiene di meritare la pena prevista, per coscienza non si dovrebbe chiedere nessun ricorso”.

Ancora, per concludere: “ed in realtà sempre per coscienza, non ci sarebbe dovuto essere nessun giudizio abbreviato”.