Messina: riconsegnate le aree dell’ex inceneritore, nella zona Falcata

IL SINDACO CATENO DE LUCA, METTE IN RILIEVO L'ESISTENZA DI 4 PROGETTI PER OLTRE 10 MILIONI DI EURO, COMPRESI NEL "PATTO PER LA FALCE"

0
219

L’onorevole Cateno De Luca, primo cittadino della Città peloritana, mette in rilievo che esistono: “altri quattro progetti di riqualificazione pronti per oltre 10 milioni di euro di interventi in attuazione del patto della falce. Riconsegnate oggi le aree al comune di Messina dove sorgeva l’ecomostro dell’ex inceneritore San Raineri di Messina oramai in disuso da oltre 20 anni. L’appalto, di competenza del Dipartimento Regionale Acque e Rifiuti e per un importo di circa € 300.000,00, ha permesso la riqualificazione di un’area di pregevole interesse storico e paesaggistico nella zona Falcata di Messina all’interno della Real Cittadella”.

RUP: dott. Salvo Puccio;
D: arch. Giuseppe Carbone;
Impresa: Todaro Srl.

“I lavori, iniziati nel novembre del 2016 hanno visto la totale demolizione dell’inceneritore (decommissing) con la bonifica dell’area. I lavori sono stati finiti nel luglio del 2018″.

DG Multimedia