Nello Musumeci, intervistato a Sky TG24 da Maria Latella

"I CINQUE STELLE, FAREBBERO BENE A GUARDARE ALL'INTERNO DELLE LORO LISTE"

0
370

Nello Musumeci, neogorvernatore della Regione siciliana, è stato ospite de “L’intervista”, su Sky TG24, un programma condotto da Maria Latella. Diversi i temi sui quali ci si è incentrati in questo appuntamneto, ad esempio l’esodo dei giovani siciliani in cerca di un futuro migliore lontano dalla propria terra, o la polemica sempre crescente sui cosiddetti “impresentabili”.

Musumeci, sul primo argomento ha riferito: “sono, sentimenti contrastanti, qualcuno si è lasciato prendere dal sentimento della rassegnazione, qualche altro da quello della disperazione e qualche altro ancora per fortuna dal sentimento della speranza. Io in questa campagna elettorale, sono stato fermato da centinaia e centinaia di ragazzi che non avevo mai conosciuto, mai incontrato prima. Mi chiedevano di fare una foto, un selfie, mi appoggiavano la mano sulla spalla per dirmi… presidente, non ci faccia partire ho 20 anni, non mi faccia lasciare la mia terra. Il cuore, mi diventava piccolo così, perchè da padre capisco cosa significa doversi privare di un figlio anche solo. Ogni genitore, vorrebbe invecchiare con i figli accanto”.

Sul caso di molti candidati, non presentabili, il governatore ha sottolineato: “intanto, i Cinque Stelle farebbero bene a guardare all’interno delle loro liste perchè alcune sono anche contigui con soggetti chiacchierati e assai vicini a cosche mafiose. Il problema dottoressa Latella, riguarda tutti gli schieramenti, tutti. Io mi sorprendo del fatto, non che si stia parlando. Io ottengo da sempre voto di consenso popolare e spontaneo. Però che in Sicilia ci sia stata questa terribile prassi è fuori discussione. Serve, una nuova Legge, ha ragione la presidente Bindi, perchè tutti sono candidabili per le leggi dello Stato, ma forse molti non lo sono per il codice etico”.

DG Multimedia