Pesanti conseguenze, tra Catania e Palermo

PER L'ESPLOSIONE DEI BOTTI DI CAPODANNO

0
1658

Per l’esplosione di botti e petardi, fatti scoppiare per festeggiare il nuovo anno, tra Catania e Palermo vi sono stati dieci feriti.

Un caso serio, e’ successo a Catania dove a un 43enne i sanitari dell’Ospedale Garibaldi hanno dovuto amputare la mano destra, a causa dello scoppio di una bomba carta nel Quartiere di Librino.

Nella zona di Acireale invece, una persona ha subito la perdita di tre dita della mano sinistra, e’ stato assistito presso la Clinica Cannizzaro. Altri 5 soggetti nel catanese, tra cui un minore hanno avuto bruciature ed escoriazioni.

A Palermo ad avere la peggio, sono state due persone trasportate al Nosocomio Buccheri La Ferla… si tratta di un 57enne per le ferite rimediate all’orecchio sinistro, un altro di 33 anni e’ restato vittima di bruciature al bacino.

Al Civico del capoluogo siciliano, i responsabili della struttura hanno medicato un 31enne per le ferite alla mano sinistra e all’arcata sopraccigliare destra generate dall’esplosione di un petardo.

Per questi tre eventi, sono intervenuti i carabinieri del Comando provinciale.