Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato in flagranza di reato, il messinese 46enne D.L.G., già noto alle forze dell’ordine

È RITENUTO RESPONSABILE DEL REATO, DI TENTATO FURTO AGGRAVATO... IN ABITAZIONE

0
378

Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato in flagranza di reato, il messinese 46enne D.L.G., già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile del reato di tentato furto aggravato in abitazione.

Nella notte, il proprietario di un’abitazione del rione Santa Lucia sopra Contesse, allarmato da alcuni rumori provenienti dal suo garage ha chiamato il numero di emergenza 112 NUE, segnalando di aver visto un uomo introdursi all’interno del garage della sua abitazione.

L’operatore della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Messina ha inviato sul posto le pattuglie del Nucleo Radiomobile impiegate nei servizi di controllo del territorio che, raggiunto il luogo, hanno bloccato il malfattore ancora all’interno del garage, nel quale si era introdotto forzando la saracinesca, mentre con un tubo in ferro, stava tentando di scardinare la porta interna che collega l’autorimessa all’abitazione e lo hanno pertanto arrestato, in flagranza di reato, per tentato furto aggravato. D.L.G., al termine delle formalità di rito, è stato condotto innanzi all’Autorità Giudiziaria, ed all’esito dell’udienza, il Giudice ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri disponendo per l’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari.