Si terrà alle 17:00 di oggi pomeriggio, a Piazza Cairoli (lato Mcdonald’s), il flashmob “El violador eres tu“

E' UNA MANIFESTAZIONE PROMOSSA DA, NON UNA DI MENO MESSINA

333

Si terrà alle 17:00 di oggi pomeriggio, in Piazza Cairoli (lato Mcdonald’s), il flashmob “El violador eres tu“, promosso da Non una di meno Messina.

«Anche a Messina ci uniamo al grido delle donne cilene contro la violenza maschile sulle donne. Da sud a sud le donne si riuniscono nelle piazze per dare visibilità a un tema troppo spesso taciuto o affronta in maniera parziale e strumentale a mantenimento dello status quo», dichiara il collettivo.

«In vista del corteo dell’8 marzo – spiegano le organizzatrici – vogliamo portare nella nostra città il grido di tutte le donne del mondo. Un grido che il collettivo #LasTesis ha lanciato lo scorso novembre. Dopo la protesta partita dal Cile, migliaia di donne hanno ballato e cantato in tutto il pianeta e noi vogliamo farlo oggi, nella nostra lingua e nella modalità che più si preferisce e che rispecchia la realtà territoriale che viviamo per essere il grido di tutte coloro che non riescono più ad aver voce, contro la violenza che ogni giorno colpisce tantissime donne, contro l’obiezione di coscienza che a Messina si attesta al 97%, in una frase: «contro il patriarcato. Invitiamo tutte e tutti, singoli, gruppi, associazioni ad unirsi al flashmob».

Di seguito il testo diffuso dal collettivo:

EL VIOLADOR ERES TU
La colpa è del patriarcato
il braccio armato dello stato
dice che sono il problema
giustificando il suo sistema.

U patriarcato ni struppia
Scinni fimmina e ‘bbannia
Il nostro castigo
É la violenza che ora vivo

Femminicidio
Impunità per l’ assassino
è l’abuso
è lo stupro

E a cuppa unn’era mia, nè unni annava, né comu vistia (X2)

Y la culpa no era mia, ni dònde estaba ni còmo vestia(X2)

Lo stupratore eri tu
Lo stupratore sei tu

E’ lo stato,
I giudici
La chiesa
e il potere

Lo Stato opressore è un vile stupratore
Lo Stato opressore è un vile stupratore (X2)

Lo stupratore eri tu
Lo stupratore sei tu

Siamo il grido
altissimo e feroce
di tutte quelle donne
che più non hanno voce

Semu a vuci
Ghiauta e feruci
Di tutti chiddi fimmini
Ca chiú un’hannu vuci

El violador Eres tu
El violador Eres tu
El violador Eres tu
El violador Eres tu