Sono stati celebrati alle 11, al Duomo di Messina nella giornata da poco trascorsa

I FUNERALI DELLA 29ENNE ALESSANDRA IMMACOLATA MUSARRA, UCCISA CON OGNI PROBABILITÀ DAL FIDANZATO CRISTIAN IOPPOLO IL 7 MARZO SCORSO

284

Alle ore 11 della giornata da poco trascorsa, al Duomo di Messina, sono stati celebrati i funerali della 29enne Alessandra Immacolata Musarra che molto probabilmente e’ stata uccisa a schiaffi ed infine strangolata, dal fidanzato 26enne Cristian Ioppolo il 7 marzo scorso che dallo stesso giorno si trova ristretto al Carcere di Gazzi.

Le esequie, sono state officiate dal cappellano della Cattedrale padre Giuseppe La Speme ed uno dei momenti salienti e’ stato la lettura del Vangelo con il brano della Risurrezione di Lazzaro.

C’era in questa circostanza, una folla composta che ha riempito la Basilica (anche se ce ne sarebbe potuta essere di piu’), ed ha seguito la funzione in un composto silenzio, che come ha detto il sacerdote nella sua omelia… “era dettato dal dubbio umano di non comprendere del tutto la morte della povera Alessandra”.

Luciano, il papa’ della giovane, ha detto alla fine della funzione: “perdonami Alessandra perché non ti ho saputo aiutare da chi ti ha tolto la vita, spero gli diano una condanna esemplare perché tutte le altre donne possano salvarsi da queste ingiustizie”.

Nella piazza antistante l’edificio ecclesiastico, poco prima che la macchina funebre si dirigesse al Cimitero di San Filippo Superiore la gente ha gridato di volere l’ergastolo per il responsabile del delitto.