Sul Salva Messina, Fp Cgil e Uil hanno chiesto tavoli di concertazione separati dalle altre sigle sindacali

RESTA SEMPRE EVIDENTE, UN'ASCIA DI GUERRA NON ANCORA INTERRATA

902

Sul Salva Messina, Fp Cgil e Uil hanno chiesto tavoli di concertazione separati dalle altre sigle sindacali, dissotterrando l’ascia di guerra da poco interrata. Questa iniziativa è partita dal segretario della Fp Cgil, Fucile, che ha subito trovato sponda nella Uil Funzione Pubblica rappresentata da Laura Strano.

Si è trattato di una proposta, che avrebbe potuto causare per qualche minuto il blocco dei lavori, ma fortunatamente grazie all’opera di mediazione di qualche altro sindacalista ed alla fermezza del sindaco Cateno De Luca non vi sono stati intoppi di sorta. Il no del primo cittadino, ha fatto si che tutto si risolvesse in un nulla di fatto. Per il bene della Città quindi, il tavolo ha lavorato con una unità di intenti. In serata, altro tema in trattazione riguarda la MessinaServizi Bene Comune, dopo che nella mattinata si è attenzionata la situazione dei Servizi Sociali.