Sulla ex discarica di Portella Arena a Messina, la Procura della Repubblica ha notificato 7 avvisi di garanzia

FRA I DESTINATARI, L'EX SINDACO RENATO ACCORINTI E L'EX ASSESSORE ALL'AMBIENTE DANIELE IALACQUA

0
618

Nella giornata di ieri la Procura della Repubblica, ha notificato sette informazioni informazioni di garanzia in merito alla gestione post mortem della discarica di Portella Arena. Tra i destinatari, figurano l’ex primo cittadino di Messina Renato Accorinti e l’ex assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua.

I due, hanno dichiarato: “siamo consapevoli che l’informazione di garanzia è un atto dovuto a tutela dei cittadini ed esprimiamo la più totale fiducia nel lavoro che la magistratura condurrà nella sua autonomia”.

Ed ancora: “nella nostra azione amministrativa a servizio della Città abbiamo ereditato questa criticità ventennale e abbiamo costruito e avviato il percorso per la definitiva conclusione della messa in sicurezza della discarica di Portella Arena”.

Proseguono l’ex sindaco e l’ex assessore: “durante l’Amministrazione Accorinti, infatti, si è sbloccato l’iter progettuale della messa in sicurezza dell’ex discarica, si sono recuperati i finanziamenti necessari, si è sopperito tramite il Masterplan al taglio di un finanziamento regionale, si è approvato il progetto dell’intervento e sono stati inviati gli atti per la pubblicazione della gara, avvenuta pochi mesi fa”.

Concludono Accorinti e Ialacqua: “siamo dunque certi, che in tempi brevi si potrà pervenire all’accertamento della verità sui fatti e sulle azioni amministrative da noi poste in atto”.