Sulla scomparsa di Giusy Pepi, avvenuta a Vittoria, una amica accusa il marito Davide Avola

E DICE: "ERA PIENA DI LIVIDI"

1858

Sulla scomparsa di Giusy Pepi, avvenuta a Vittoria, una amica accusa il marito Davide Avola e dice: “era piena di lividi”.

I familiari della ragazza 39enne, madre di cinque figli, no hanno sue notizie dallo scorso 15 ottobre e si torna oggi a parlare della sua scomparsa. Stando al racconto del marito Davide Avola, la moglie si sarebbe allontanata da casa. Questo è avvenuto a Vittoria in Provincia di Ragusa.

E convinto di questo, l’uomo afferma: “sono vedovo… La cerco solo per i miei figli. A me di lei non importa più nulla dopo quello che ha fatto”.

Ed Avola accusa la consorte, con parole pesanti a sigillo della fine del loro matrimonio: “hai fatto la tua scelta di vita. Sai però che abbiamo cinque figli e che ognuno di noi piange per le conseguenze di tutto questo. Giusy, io spero che tu stia bene e che ti faccia viva, ma sappi che non voglio più stare con te”.

Qualcuno però, ritiene che il marito della donna sia un violento che la maltrattava, a sostenerlo è stata una sua amica che a -La Vita in Diretta- ha affermato: “il marito la maltrattava. C’è chi non vuole parlare perché ha paura e c’è chi come me ha un cuore. Lei con me si confidava. Io le dicevo sempre di denunciare questa cosa però lei era terrorizzata. Terrorizzata perché non aveva patente, non aveva macchina, non aveva la libertà perché era molto controllata. Io ho visto i lividi addosso a Giusy e non li ho visti solo io. Il marito decideva con chi doveva stare. Ho detto tutto alla polizia”.

Davide Avola ha ribattuto a queste frasi dicendo: “qui con me c’è suo fratello, ci vedevamo tutti i giorni, io non ho mai fatto nulla a Giusy, lo puo’ confermare anche lui. Io credo che questa amica l’abbia aiutata e per questo dice queste cose”.

C’è da sottolineare inoltre, che durante la puntata di Chi l’ha Visto? andata in onda mercoledì scorso, il ragazzo è stato fatto oggetto dell’accusa di maltrattamenti in famiglia, in modo neanche tanto velato.