Trevi (Umbria): all’età di 67 anni, è morto l’attore Ray Lovelock

DA TEMPO, LOTTAVA CONTRO UN TUMORE

2009

Si è spento all’età di 67 anni l’attore Ray (Raymond) Lovelock; la notizia, è stata data dal fratello Andrea che all’agenzia di stampa Ansa ha riferito: “aveva un tumore che ha combattutì coraggiosamente, ma negli ultimi due mesi le sue condizioni si erano aggravate”.

Lovelock, di origini inglesi (la nazionalità del padre) aveva iniziato giovanissimo la carriera cinematografica, debuttando a 17 anni nella pellicola western dal titolo “Se sei vivo spara”. L’anno seguente, la sua popolarità aumenta, viene infatti scritturato per il lungometraggio Banditi a Milano diretto da Carlo Lizzani. Negli stessi anni, ha collaborato con Tomas Milian, incidendo anche alcune colonne sonore per il film “Il delitto del diavolo”.

Nell’ottobre del 1990, debutta in tv nella serie televisiva “La Piovra 5 – Il cuore del problema” nel ruolo del commissario della Polizia americana, Simon Barth al fianco di: “Vittorio Mezzogiorno, Orso Maria Guerrini e Patricia Millardet”.

Nel 2001, entra nel cast di “Incantesimo 4” al fianco di attori come: “Paola Pitagora, Giuseppe Pambieri e Delia Boccardo”.

Nel 2004 è apparso, in un episodio della fiction “Don Matteo”, ma ha lavorato anche in “Commesse”, “Ricominciare”, Cassandra crossing” e “Caterina e le sue figlie”.

Era nato a Roma il 19 giugno 1950, i suoi funerali saranno celebrati domani alle 14.30 nel duomo di Trevi. La sua scomparsa, lascia affranti, la moglie Gioia, la figlia Francesca Romana, il nipotino Thomas ed i fratelli Michael e Andrea. A loro, possano giungere le condoglianze da parte della redazione. I funerali si terranno domani alle 14.30 al Duomo di Trevi.