Corsa ai regali di Natale: l’abbigliamento il settore che batte tutti

546
traffico natale

Come ogni anno, in questo periodo impazza la corsa ai regali di Natale. I dati diffusi sul primo periodo di vendite parlano chiaro: è l’abbigliamento a farla da padrone tra i regali di questo 2017.

A dire il vero, non si tratta solo dei regali più fatti, ma anche dei più richiesti e ricercati. Insomma, gli italiani vogliono vestiti, accessori, scarpe e le percentuali parlano molto chiaro.

Sette italiani su dieci (una percentuale pari al 73%) desiderano abiti o accessori in regalo per questo Natale 2017.

La cifra aumenta ancora di più (lievitando sino all’85%) se si prende in considerazione la fascia di età che va dai 35 ai 44 anni. Seguono anche libri e riviste, che si attestano al 38%, così come i prodotti di telefonia e cura della persona, che mantengono sempre le prime posizioni, pur perdendo qualcosa in termini di percentuali (siamo attorno al 32%).

Vanno forte anche quelli che sono i prodotti informatici, che fanno registrare una buona percentuale del 27% del campione, anche se si deve sottolineare che, nella fascia di età che va dai 18 ai 24 anni, la percentuale sale al 41%.

I dati che abbiamo appena riportato, come ogni anno, sono resi noti dall’Osservatorio Compass, a cura del Gruppo Mediobanca che, nel periodo natalizio, si impegna a sondare il terreno per capire quali sono i regali più ambiti e preferiti da noi italiani.

Come detto, in questo 2017, non poteva quindi mancare il report di quelle che sono le spese e le volontà nel periodo natalizio.

Quindi, tra i prodotti più regalati ci sono soprattutto abbigliamento, calzature e accessori, ma anche il comparto dei giocattoli fa segnare delle crescite in termini percentuali, soprattutto quando si prendono in considerazione acquirenti nella fascia di età fascia 35-44 anni.

Questo è un dato che si riconferma ogni anno perché, come sempre, i grandi fanno i regali ai più piccoli e, pertanto, il settore dei giocattoli, grandi o piccoli che siano, non conosce quasi mai crisi, perché si tende a soddisfare in primis le esigenze dei bimbi.

Non cresce, invece, il budget destinato al Natale e ai regali. Sebbene la situazione economica sembri essere più prolifica dello scorso anno, la spesa non cresce.

Si attesta nuovamente attorno ai 250 euro il budget massimo di spesa stabilito per il 39% circa degli Italiani (53% se si prende in considerazione anche la fascia dei giovanissimi), mentre il 27% ha a propria disposizione un budget da 250 a 500 euro.

Pochi coloro i quali dichiarano di voler e poter superare i 1000 euro per le spese in regali.

Tra coloro i quali dichiarano di avere dei budget abbastanza elevati per le spese per i regali di Natale, c’è anche chi sottolinea che sì spenderà tanto, ma usufruendo di finanziamenti, magari a tasso zero, promozioni e quant’altro.

Ma quello natalizio è anche un periodo di saldi online. Molti sono i brand e gli e-commerce che preferiscono invogliare i clienti all’acquisto, proponendo degli sconti, un esempio di questi sconti possiamo trovarli su Piucodicisconto.com, un portale di codici sconto online che si occupa di raggruppare tutti gli sconti disponibili.

Se, quindi, si desiderano fare degli acquisti per Natale, questo è il momento adatto per farlo e, soprattutto, è utile acquistare online, in modo tale da usufruire di sconti e quant’altro.

Soprattutto se il budget destinato alle spese natalizie non è altissimo, usufruire di sconti, promozioni, coupon, codici sconto e altre iniziative risulta essere sempre una scelta vincente, perché in grado di far risparmiare non poco senza rinunciare a fare i regali che si desiderano.

Altri dati in merito al periodo natalizio verranno diffusi alla fine delle feste e solo lì capiremo in che modo sono andate le vendite.

Ricordiamo anche che, prima del giorno dell’Epifania, dovrebbero incominciare in tutta Italia i saldi invernali, altro momento molto atteso dagli acquirenti.