“Buon Compleanno Mimì”: la 7^ edizione della manifestazione per ricordare Mia Martini, si terrà stasera al Teatro Nuovo di Milano, con la conduzione di Luisa Corna

L'INIZIO E' PREVISTO ALLE ORE 20.45

1433

“Buon Compleanno Mimì”: la 7^ edizione della manifestazione per ricordare Mia Martini si terrà stasera al Teatro Nuovo di Milano, con inizio alle ore 20.45 e la conduzione di Luisa Corna.

La cantante, è stata l’esempio massimo di artista dalla personalità originale e dall’anima profonda, capace di coinvolgere nelle proprie emozioni milioni di persone in modo indimenticabile. Sorella di Loredana Bertè e Leda (che organizza l’evento odierno), la sua storia purtroppo ha aqvuto un triste epilogo. Nelle sue canzoni, vi era un grido di aiuto unito ad atti di immenso amore e passione per la musica.

Questa sera, la onoreranno sul palco ad un giorno di distanza dalla data in cui avrebbe compiuto 72 anni: “Rita Pavone, Michele Placido, Giordana Angi, Valerio Scanu, Syria, Silvia Salemi, Tricarico, Mariella Nava, Luisa Corna, Luna Vincenti, Pierdavide Carone e Dear Jack, Alessio Bernabei, Martina Attili, Giulia Luzi, LE DEVA, Dario GAY, Raffaele Moretti, Gara e Valeria Crescenzi”.

Organizzazione
Lo spettacolo viene organizzato dall’Associazione Culturale Minuetto e Leda Bertè; mentre il compito di curare la Direzione artistica è affidato a Vincenzo Adriani e Giancarlo Del Duca. Quest’anno, è prevista la partecipazione speciale di Dario Gay, Valeria Crescenzi e Olivia Bertè, che con le rispettive recite interpreteranno a loro modo un brano di Mia Martini per non farla dimenticare. Si tratta di un piccolo omaggio, ad una personalità debole, ma allo stesso enorme. I biglietti si possono acquistare (fino ad esaurimento) su TicketOne e presso il botteghino della struttura dove si terrà l’iniziativa; i prezzi sono variabili e partono dai 20,00 euro. Tutti i proventi, raccolti in questo contesto, verranno ceduti al sodalizio associativo “Minuetto Mimì Sarà”; partner dello spettacolo è Radio Italia Anni 60.

L’occasione, è importante, anche perchè attraverso l’impegno profuso si cerca di fare prevenzione al suicidio, che oggi è un tema molto delicato. Proprio in questi giorni su Twitter è comparso l’hashtag #WorldSuicidePreventionDay, nel quale molti utenti hanno evidenziato le loro esperienze familiari o hanno comunicato semplicemente solidarietà a chiunque stia passando un periodo di sconforto facendo appello alla speranza che nessuno possa mai giungere ad una conclusione tanto tranciante.