E’ on line, il videoclip, dal titolo: “Tu si a regina mia”

DE: "I DESIDERI"

469

E’ uscito il videoclip del brano dal titolo… “Tu si a regina mia”, che rappresenta un nuovo debutto sulla scena musicale de “I Desideri” un gruppo composto da due fratelli di Marcianise (CE). Si tratta in realtà, di un ritorno per loro, mentre è la prima volta che si cimentano in veste di autori. Continuando sulla linea, che li ha visti riuscire arriivare vertici di un genere caratterizzato da una mescolanza di stili ed in questo momento va per la maggiore.

Giuliano e Salvatore, con una maggiore consapevolezza tornano determinati e pronti a consolidare il successo che li ha visti protagonisti delle scene musicali campane ed italiane.

“Tu si a regina mia”… è un brano che si basa su sonorità rap in cui l’italiano incentrato su rime serrate si inserisce alla perfezione con strofe e ritornello in lingua napoletana, sfruttando al meglio la musicalità made in Naples.

E’ un componimento moderno, da dedicare alla propria regina, con tratti romantici ma non nostalgici, dove si riscontra la presenza di un tono di allegria unita ad un ritmo che coinvolge e cattura nell’immediatezza del primo ascolto. Dallo scorso 18 ottobre, si puo’ trovare sulla piattaforma digitale ed ha già riscosso un buon successo.

I protagonisti, Salvatore e Giuliano poco dopo l’uscita del singolo su Spotify, dicono: “siamo emozionati all’idea di aver dato alla luce la nostra prima creatura, nostra in tutti i sensi dato che ne abbiamo curato tutti gli aspetti”.

La canzone, è anche un omaggio alla napoletanità che da sempre contraddistingue i due ragazzi, un omaggio a Napoli, alla sua lingua, al suo popolo e, nello specifico, a tutte le sue “regine”.

Nel filmato, il regista Luciano Filangieri mette in scena una sorta di rapina romantica facendo indossare ai due cantanti, i panni di due rapinatori i cui volti sono celati dietro la famosa maschera di Guy Fawkes, il ribelle papista e protagonista della graphic novel V x Vendetta, diventata poi simbolo dei movimenti di protesta. Con una chiara citazione alla serie “La casa di carta”, distribuita a livello mondiale da Netflix, tra corse in moto, tavoli verdi e dance floor, i due romantici Robin Hood hanno come unico scopo quello di omaggiare le rispettive regine (interpretate da Alessia Cammarota e Lara Silene) del frutto della rapina. Belli e cattivi (ma con il cuore tenero), verrebbe da pensare, ma il finale aperto regala una suspense e il presagio di un sequel, insomma un soap-videoclip o una video-soap, che lascerà i fan con il fiato sospeso.