Questa sera, a “Le Iene” su Italia 1: la storia di David Rossi, l’intervista al portiere della Juventus Gianluigi Buffon

E LA VICENDA, RIGUARDANTE GLI AUTOVELOX DELLA SOCIETA' AUTOSTRADE

0
616

Dalla redazione del programma Le Iene condotto da: “-Nadia Toffa, Nicola Savino, Andrea Agresti, Giulio Golia e Matteo Viviani- per presentare gli argomenti della puntata odierna scrivono: “interrogate dai pm della Procura di Genova la figlia acquisita di David Rossi, Carolina Orlandi, e la moglie, Antonella Tognazzi. L’indagine per abuso d’ufficio è stata aperta dopo le dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini, alla Iena Antonino Monteleone in merito alle indagini sulla morte dell’ex dirigente del Monte dei Paschi di Siena, David Rossi, volato dalla finestra della sede bancaria il 6 marzo 2013. Il caso era stato archiviato dalla Procura di Siena come suicidio. Le indagini, aveva suggerito Piccini alla nostra Iena, potrebbero essere state insabbiate nel tentativo di coprire scandali riguardanti la magistratura senese”.

“Su questi presunti scandali Le Iene hanno raccolto, nel servizio del 25 marzo, la testimonianza di un escort che avrebbe partecipato a festini -a luci rosse- che si sarebbero tenuti in una villa vicino Siena con importanti personaggi della scena senese politica, giuridica e non solo. A Carolina e Antonella è stato chiesto se conoscessero l’identità dell’escort, incontrato dalla figlia di Rossi nel servizio andato in onda il 4 aprile. -Non so e non ho voluto sapere il nome e cognome del ragazzo proprio per tutelarlo. Ci è bastato sapere chi ha riconosciuto e che David non c’entrasse nulla con quei festini-, ha riferito Carolina ai pm”.

“L’escort aveva infatti indicato a Antonino Monteleone quali dei personaggi mostrati in foto avesse visto ai festini o avuto come cliente. L’escort aveva confermato a Carolina di non aver mai incontrato David Rossi”.

“La convocazione di Carolina e di sua madre fa seguito all’apertura, da parte della Procura di Genova, di due fascicoli, uno per diffamazione e uno per abuso d’ufficio, in seguito alla messa in onda delle dichiarazioni dell’ex sindaco. La Procura di Siena ha infatti presentato querela per diffamazione nei confronti di Piccini e degli autori de Le Iene. La Procura di Genova ha inoltre acquisito il nostro materiale sulla testimonianza dell’escort”.

“Il ragazzo ha raccontato di rapporti sessuali avuti da lui o da altri escort ai festini almeno con un noto imprenditore senese, un sacerdote con un ruolo di rilievo nella Diocesi, un pubblico ministero, un altro magistrato, un giornalista e un importante personaggio politico della città. Alle feste sarebbe stato presente anche un ex ministro”.

“Intanto, nuovi dettagli sono emersi dalla testimonianza, raccolta nell’ultimo servizio di Antonino Monteleone, della -moglie di una persona che, negli anni in cui David Rossi è morto, a Siena occupava un ruolo molto importante nei vertici dello Stato-“.

Le Iene, specificano ancora: “tra i servizi della puntata… intervista di Nicolò De Devitiis al portiere della Juventus Gianluigi Buffon, dopo la discussa eliminazione dei bianconeri ai quarti di Champions League ad opera del Real Madrid”.

E poi: “Antonino Monteleone si occupa della sentenza che condanna Società Autostrade a rimuovere i Tutor per il controllo della velocità. Lo scorso 10 aprile, la Corte d’Appello di Roma ha stabilito che questo strumento costituirebbe una forma di violazione del brevetto dell’azienda Craft di Greve in Chianti (Firenze). Dopo una causa avviata nel 2006, i magistrati hanno anche ordinato la rimozione e la distruzione delle attrezzature esistenti, prevedendo anche una sanzione civile in favore della Craft pari a 500 euro per ogni giorno di ritardo nell’osservanza della sentenza. La decisione -sarà impugnata presso la Corte di Cassazione da Autostrade per l’Italia, le cui ragioni – si legge in una nota diffusa dalla società – sono state riconosciute fondate da quattro precedenti sentenze di merito in tutti i gradi di giudizio-“.