Questa sera, la 27^ puntata di “Non è l’Arena” su LA7

IL PROGRAMMA CONDOTTO DA MASSIMO GILETTI, CHE FORSE POTREBBE TORNARE ALLA RAI, IN UNA TV DI STATO PROFONDAMENTE RINNOVATA DOPO GLI EFFETTI DEL VOTO DI MARZO

1928

Attirerà un vasto pubblico come di consueto, “Non è l’Arena”, il programma in onda questa sera su La7 condotto da Massimo Giletti. Si inizierà quasi sicuramente dalle novità degli ultimi minuti con la remissione del mandato a costituire il Governo, che il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte ha formalizzato restituendolo al capo dello Stato Sergio Mattarella.

Il conduttore in apertura di trasmissione, ha gettato via il suo inseparabile cubo di Rubik, specificando anche che Giorgia Meloni (numero uno di Fratelli d’Italia) ha avuto parole di fuoco per questo stallo istituzionale determinato dal veto del capo dello Stato (per il quale da più parti viene avanzata  l’ipotesi di una messa in stato d’accusa) sul nome del professore Paolo Savona.

In studio, ne dibatteranno: “l’onorevole Daniela Santanché (Fratelli d’Italia), Clemente Mastella (sindaco di Benevento e già ministro della Giustizia), Francesco Boccia (Partito Democratico) e Giulio Sapelli (Lega) ed i giornalisti Mario Sechi e Massimo Giannini (Repubblica), oltre ad Allegra Bonomi (imprenditrice)”.

Oltre alla politica, spazio ad un approfondimento sulla riforma delle pensioni con la presenza di: “Agostino Siciliano (segretario Nazionale Uil Pensionati) e di Giuliano Cazzola e Stefano Patriarca, entrambi economisti”.

Nelle ultime ore, si sono fatte sempre più insistenti, le voci di un possibile ritorno in Rai di Massimo Giletti, che prenderà posizione su questa circostanza trattando l’argomento.

Per concludere, Giletti tornerà ad occuparsi della mafia dei pascoli con gli interventi di Nunzia De Girolamo e Rita Dalla Chiesa.