“Stasera ed in occasione dell’ultima puntata, sarò di nuovo ospite alla trasmissione Non è l’arena su La7”, lo scrive Micaela Quintavalle

L’EX AUTISTA DELL’ATAC DI ROMA

187

Lo scrive Micaela Quintavalle, l’ex autista dell’Atac di Roma: “stasera ed in occasione dell’ultima puntata, sarò di nuovo ospite alla trasmissione Non è l’arena su La7. In realtà dati i temi affrontati, la mia presenza non c’entra poi così tanto ma Massimo mi ha voluta lo stesso. Domani c’è udienza e probabilmente entro fine luglio il giudice emetterà la sentenza. O l’ordinanza. In materia sono ignorante e chiedo scusa. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff di Non è L ‘Arena. Dai produttori, agli operatori, alle truccatrici ed al simpaticissimo parrucchiere”.

“Dietro quello che vediamo in tv c’è un lavoro di equipe formidabile. E ovviamente un ringraziamento infinito va a Massimo. Che ho imparato a conoscere come giornalista serio ed autentico essere umano. Circa me…, io ormai sono arrivata ai minimi storici. Ho esaurito la calma e la vitalità. Ma la strada è segnata e da quella non mi discosterò ancora. Faccio tutto con fatica. Studio con fatica. Dormo con fatica. Mi sono abbastanza trascurata. Quanto meno la conclusione si profila all’orizzonte, qualunque sia l’esito di questa vicenda. Ed è di questo che io ho bisogno. Solo di certezze”.

“Le risposte umane le cercherò altrove. Dove nessuno mi conosce e dove il tempo non esiste. Ormai siamo agli sgoccioli. Calma e sangue freddo. Io vorrei solo avere l’opportunità di parlare. Anche se mi ritroverò innanzi a miseri trionfi che la memoria del passato renderà più amari delle sconfitte. A voi tutti, buona domenica”.