Alla Scuola, Lombardo-Radice di Messina: porte senza maniglie, un solo bagno e telefoni non funzionanti

LA SEGNALAZIONE ARRIVA, DAL CONSIGLIERE PENTASTELLATO DEL V° QUARTIERE GABRIELE ROSSELLINI

787

“A pochi giorni dalla fine del primo quadrimestre la situazione del plesso scolastico ‘Lombardo Radice’ di via Palermo non si presenta delle migliori. Tante le problematiche dell’istituto dal punto di vista strutturale, sono andato di persona a verificare le condizioni nella quali devono svolgere le lezioni studenti e personale docente”. A dirlo Gabriele Rossellini consigliere del Movimento Cinque Stelle della V^ Circoscrizione.

Rossellini aggiunge: ”entrando nella scuola si nota subito il nastro arancione che invita a non passare dal cortile che si trova ai lati della strada principale che porta all’ingresso dello stabile. Il cortile è in condizioni pietose tra scarti di scerbatura, rifiuti generici e un albero pendente stile Torre di Pisa che meriterebbe quantomeno un controllo in merito alla stabilità. Le porte delle classi sono prive di maniglie e per aprire viene utilizzata una corda. In aula ci sono insegnante e alunni in tenuta da montagna, ovvero giubbotti, sciarpe e cappelli, unica fonte di calore una piccola stufa”.

Anche uno dei bagni risulta non utilizzabile e ne rimane solo uno disponibile.

Nel corridoio notiamo una porta con un foglio dove è scritto: “si prega di non aprire” e mi spigano che si tratta dell’uscita di sicurezza, praticamente bloccata. La linea telefonica non funziona”.

Il consigliere ha quindi richiesto al presidente di Circoscrizione Ivan Cute’ di programmare una seduta del Consiglio con la presenza dell’assessore comunale alla Pubblica,Istruzione Enzo Trimarchi”.