Anticipazione di liquidità per il 2020, che attraverso la Cassa Depositi e Prestiti consentirà i pagamenti di debiti certi, liquidi ed esigibili dovuti sia dalle Regioni, dai Comuni e dalle Province e Città Metropolitane, maturati al 31 dicembre 2019 e registrati nella Piattaforma dei Crediti Commerciali

ALESSIO VILLAROSA (M5S): “DA OGGI DIAMO OSSIGENO ALLE IMPRESE, CHE ASPETTANO IL PAGAMENTO DA PARTE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE”

237

Parte oggi l’Anticipazione di liquidità per il 2020, che attraverso la Cassa Depositi e Prestiti consentirà i pagamenti di debiti certi, liquidi ed esigibili dovuti sia dalle Regioni, dai Comuni e dalle Province e Città Metropolitane, maturati al 31 dicembre 2019 e registrati nella Piattaforma dei Crediti Commerciali. La Cassa Depositi e prestiti accrediterà ai singoli enti la liquidità in un’unica soluzione, entro 7 giorni lavorativi dalla data della richiesta di erogazione, con obbligo di pagare tempestivamente le imprese creditrici entro 15 giorni (30 giorni per i debiti degli enti del Servizio sanitario nazionale) dal ricevimento delle somme.

“Nella nostra legge di Bilancio abbiamo previsto una norma che finalmente darà un sostegno concreto alla Pubblica amministrazione, consentendo queste importanti anticipazioni che genereranno un impatto positivo per il tessuto economico e le comunità locali. Riteniamo che questa misura possa fornire una risposta immediata ed efficace alle esigenze di tutti i soggetti coinvolti: imprese, bilancio centrale ed Enti pubblici” – dichiara il Sottosegretario Villarosa.

“Le imprese potranno ottenere la liquidazione del proprio credito verso gli Enti, senza dover sostenere alcun costo accessorio, il bilancio centrale non subirà impatti sui saldi di finanza pubblica, e gli Enti godranno di un tasso molto vantaggioso. Gli enti interessati ad usufruire della nuova misura potranno già da oggi presentare domanda online fino al 30 aprile” – aggiunge il Sottosegretario Villarosa.

“Le nostre imprese, soprattutto le piccole e medie, sono il motore dell’economia e spesso i problemi di liquidità mettono in ginocchio in poco tempo anche operatori sani e produttivi, spero che questa misura possa dar loro un po’ di sollievo”, conclude il Sottosegretario!