“Cara Serena…”

L'ULTERIORE RISPOSTA DEL SINDACO DI MESSINA CATENO DE LUCA, ALLA CONSIGLIERA PENTASTELLATA GIANNETTO

630

L’ulteriore risposta del sindaco di Messina, Cateno De Luca alla consigliera dei Cinque Stelle, Giannetto: “cara Serena…! Sono lusingato delle Sue attenzioni e comprendo il suo imbarazzo nell’evitare di mettere a confronto un anno di vero governo di Messina con altre esperienze a 5 stalle di lungo periodo. Continui pure a -pettinar le bambole- le ho dato confidenza in questa circostanza (non succederà più !) per evidenziare l’ulteriore cantonata che ha preso in merito alle FELUCHE. Mi è bastato quanto affermato da Antonella Donato (rappresentate di tutte le feluche) per smascherare l’ulteriore velo di ipocrisia che non ci appartiene finalizzato ad appropriarsi del lungimirante lavoro svolto dal nostro assessore Carlotta Previti. Lei continui così noi continuiamo per la nostra strada”.

A ciascuno il proprio mestiere: “noi abbiamo il compito di governare e di fare ogni giorno scelte e lei di prendersi i meriti che non ha. Buon dolce fare nulla Serenella e scusi se le ho dato troppa importanza (non succerà più!) ma era per me doveroso nei confronti del mio assessore Carlotta Previti artefice di oltre 3,5 MILONI di finanziamento per realizzare un riparo per le feluche (porticciolo è un suo termine errato ma non ha l’umiltà di ammetterlo) espressamente concertato con i diretti interessati e con l’ausilio della mitica Antonella Donato”.

PS: “ora ho capito cosa c’è sotto i capelli… invidia e derisione per le fatiche ed il buon lavoro altrui”.

PSBIS: “ancora non sono in ferie ma la prossima settimana lo sarò e credo che mi toccano e lei da -aspirante mistificatrice- anche questo aspetto ha voluto strumentalizzare (per la serie il sindaco è in ferie mentre noi siamo in trincea a… pettinar le bambole) nonostante nel mio post sono evidenziati appuntamenti ben precisi in città ma comprendo che altro non Riesce a fare…”.