Cateno De Luca (parlamentare regionale): “La Procura della Repubblica, intervenga e faccia fare a Pippo Trischitta nomi e cognomi…”

"CI SIAMO STANCATI, DI QUESTI IMPROVVISATI MORALIZZATORI CHE FINO A QUALCHE MESE FA ERANO SODALI DEGLI STESSI PERSONAGGI CHE ORA HANNO LA PESTE"

0
1162

Dopo il post pubblicato ieri da Giuseppe Trischitta (ex consigliere comunale di Messina e candidato sindaco), nel quale evidenziava il metodo usato da qualcuno per comprare i voti, specificando che questa volta (il prossimo 10 giugno), non lo consentirà presentando denuncia, interviene uno degli altri contendenti alla poltrona principale di Palazzo Zanca, ovvero Cateno De Luca che afferma: “perché il buon Pippo Trischitta non fa nomi e cognomi? Forse perché fino a qualche mese fa era il capogruppo di un Partito coinvolto anche in gettonopoli di cui egli era complice perché sapeva ma ha taciuto?”.

De Luca, continua: “ci siamo stancati di questi improvvisati moralizzatori, che fino a qualche mese fa erano sodali degli stessi personaggi che ora hanno la peste. Pippo Trischitta ha votato alle elezioni regionali per tale Santi Formica candidato trombato in Forza Italia e per le politiche di marzo scorso sempre per FORZA ITALIA cioè il Partito nelle mani di Genovese che ha pure la colpa di non aver voluto Pippo Trischitta candidato a sindaco e quindi ora ne subisce le ire come il fidanzato tradito alias pippetto irretito ed abbandonato al suo destino di ipocrita politico da quattro soldi…”.

Il deputato dell’Assemblea regionale siciliana, conclude: “vogliamo i nomi e cognomi degli ex sodali politici di Pippo Trischitta… la Procura della Repubblica agisca subito a seguito di questa denunzia del Trischitta”.

Be Younique