De Luca (S.V.): “Non ho ancora compreso, cosa ha inteso fare il presidente dell’Amam Leonardo Termini”

"OGGI COME IERI, SONO CONVINTO CHE QUESTO LADROCINIO POLITICO GESTIONALE DELLE RISORSE IDRICHE DEBBA CESSARE"

0
1098

Il parlamentare di -Sicilia Vera- all’Assemblea regionale siciliana, Cateno De Luca, nonchè da tempo canidato a sindaco di Messina, in un comunicato che ha diffuso oggi, sottolinea: “non ho ancora compreso cosa ha inteso dire e fare il presidente dell’Amam Leonardo Termini con la conferenza stampa di stamattina. Dicono che ha fatto riferimento alla malagestio del denaro pubblico che ha trovato nell’Ente di cui é presidente e ha fatto precisi riferimenti anche a minacce e pressioni, ma non si è dimesso”.

De Luca, prosegue così: “noi non entriamo nel merito di queste vicende perché dovrebbe farlo la Procura della Repubblica di Messina, che si trova in evidente conflitto di interessi su alcune vicende affrontate da Termini. Non capisco pero’ perché il presidente dell’Amam ha fatto queste dichiarazioni solo dopo un mese dalle nostre denunzie politiche e non ha parlato prima”.

“Perché ancora Termini non ha consegnato la documentazione da noi richiesta. Non comprendo come Termini possa ancora rimanere presidente dell’Amam dopo aver accusato il socio unico, il Comune di Messina, di averlo ostacolato nelle sue attività di moralizzazione dell’Amam. Non capisco perché l’Amministrazione comunale non reagisce a questo punto revocando l’incarico a Leonardo Termini. Oggi come ieri sono convinto che questo ladrocinio politico gestionale delle risorse idriche debba cessare con la chiusura dell’Amam”.