Il pensiero di Matilde Siracusano, candidata di Forza Italia alla Camera dei deputati

ALLE ELEZIONI, DEL PROSSIMO 4 MARZO

0
1122

Matilde Siracusano, candidata di Forza Italia a Monte Citorio, in questi giorni di campagna elettorale supera con maestria ed equilibrio alcune polemiche che non la riguardano personalmente, anche se imperniate su vicende familiari datate nel tempo e comunque risoltesi positivamente per chi le ha vissute, senza lasciare adito a dubbi. Lei, con una importante formazione politica si descrive in prima persona.

Matilde, dice: “la mia formazione politica, è vero è avvenuta tecnicamente all’interno di uffici della Camera dei deputati, in seguito a un percorso di studi fatto a Messina, alla mia crescita in questa città, all’amore profondo per questa città. Il mio intento e la mia volontà, è di mettermi al servizio della mia città, della mia terra, della mia gente, per far rinascere una città che purtroppo è sotto le macerie”.

Ed ancora: “bisogna capire, cosa, da dove non si dovrebbe cominciare, cosa non si dovrebbe fare. Basta guardarsi intorno, per capire che le azioni da fare su Messina sono molteplici. A cominciare dalla pulizia, dalle aziende che non riescono a imporsi, che chiudono. Le saracinesche chiuse di questa città…, è una visione drammatica per noi. Bisogna parlare del Ponte, bisogna parlare di tantissime cose. L’importante in questo momento, è capire come rendere un’Italia governabile. Quindi, bisogna veramente avere un’Italia governabile e una maggioranza forte. In questo momento, il rischio è appunto quello di una deriva grillina”.